Pulcini: Grignanese – Nuovo S. Giorgio 1-7

. . Nessun commento:
GRIGNANESE: Liscio, Certo, Villanti, Carlesi, Gurra, Becherucci, Bozzoni, Fossi. All.: Biscardi
NUOVO S. GIORGIO: Giusti, Corso, Rossi, Nannini, Betti, Franchini, Rondelli, Pecchioli. All.: Vaselli
RETI: Bozzoni; Corso 2, Pecchioli 2, Betti, Nannini, Rondelli
NOTE: parziali 0-3, 1-3, 0-1

Partenza bruciante del Nuovo S. Giorgio, che fin dai primi minuti di gioco chiude gli avversari nella propria metà campo e cerca con insistenza il gol, che arriva a breve. Infatti, dopo alcuni tentativi non andati a buon fine di Pecchioli e Corso, è Betti a sbloccare il risultato con un bel tiro sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Passano pochi minuti e lo stesso Betti fa ripartire l’azione con l’aiuto di Corso, palla in profondità per Pecchioli che controlla e davanti al portiere segna, raddoppiando nel giro di pochi minuti. La Grignanese cerca di resistere agli attacchi avversari, ma i ragazzi di Vaselli sono in giornata e prima del termine della prima frazione segnano anche la terza rete con Rondelli, bravo a dialogare con Pecchioli e a insaccare sottomisura. Nel secondo tempo, dopo uno spunto offensivo di Becherucci, il San Giorgio segna due volte nel giro di pochi minuti. Prima è Corso a segnare dopo aver controllato bene sulla sinistra, anche se nella circostanza il terreno di gioco ha giocato un brutto scherzo a Liscio, poi è Nannini a incrementare ulteriormente il bottino con un bel tiro a incrociare dalla destra. A metà frazione la Grignanese riesce a segnare il gol della bandiera con Bozzoni, che riceve da Becherucci e davanti al portiere manda il pallone in rete. Nemmeno il tempo di festeggiare che Corso timbra nuovamente il cartellino con un’azione simile alla sua prima marcatura, segnando così il gol della doppietta personale. Nel terzo tempo, i padroni di casa sfiorano il secondo gol con Bozzoni, ma il pallone finisce fuori. Poco dopo Pecchioli finalizza nel migliore dei modi una ripartenza, chiudendo i conti di una partita mai realmente in discussione.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social