Giovanissimi A: Grignanese – San Donnino 2-0

. . Nessun commento:
GRIGNANESE: Roncolini, Gelli, Giovannelli, Benvenuti, Cani, Mariani, Del Turco, Batino, Stefanelli, Tallarico, Baldini. A disp.: Met Hasani, Colaone, Curoj, Ferrara, Scaccini. All.: Cristiano Ferri
SAN DONNINO: Pugliese, El Youssefi, El Maniar, El Kadiri, Viti, Pierattini, Gallo, Del Tora, Bicocchi, Muho, Pittalis. A disp.: Presti. All.: Leonardo Torrini
ARBITRO: Olmi di Prato
RETI: 30’ Del Turco, 48’ Giovannelli

Fin dai primi minuti di gioco la Grignanese prende il pallino del gioco e chiude il San Donnino nella propria metà campo, anche se sotto porta manca la precisione necessaria per sbloccare il risultato. Al decimo minuto Baldini tira dall’interno dell’area, ma il pallone finisce sull’esterno della rete; lo stesso Baldini poco dopo si presenta davanti al portiere, che lo chiude in extremis. Al quarto d’ora Tallarico serve bene Mariani sulla destra, tiro-cross rasoterra attraversa tutta l’area di rigore ed esce sul fondo senza che nessun compagno intervenga sul pallone. Poco dopo ancora Tallarico in versione assist-man, stavolta per Stefanelli, che si libera bene e calcia dall’interno dell’area di rigore, il pallone supera il portiere ma viene spazzato vicino alla linea da un difensore. A cinque minuti dall’intervallo il risultato si sblocca. Cross dalla destra di Gelli, velo di Stefanelli a smarcare sul secondo palo Del Turco, che tira di prima intenzione e insacca. Nel secondo tempo la partita riprende laddove era finita nel primo, cioè con i padroni di casa ad attaccare e gli ospiti che cercano di resistere e provano a rendersi pericolosi con qualche contropiede improvvisato. Dopo un paio di minuti la Grignanese va vicina al vantaggio con Giovannelli, che su azione d’angolo si ritrova solo sul secondo palo, ma calcia alto. Giovanelli, però, si rifà poco dopo approfittando di un errore del portiere e insaccando di testa il gol del raddoppio. I due gol di vantaggio danno alla Grignanese la tranquillità necessaria per amministrare la partita, una partita onestamente mai in discussione e che vede, prima del triplice fischio finale, le occasioni di Scaccini e Del Turco. Da segnalare anche la grande azione di Curoj, che si libera di due uomini con una veronica, poi ne salta altri due in velocità, evita pure il portiere ma poi non riesce a concretizzare una grandissima azione; oltre all’assolo di Curoj, anche Gelli si mette in proprio e da più di venti metri colpisce la traversa interna con un bolide, ripetendosi poco dopo costringendo il portiere alla deviazione in angolo.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social