Giovanissimi B: Grignanese – Zenith Audax 2-1

. . Nessun commento:
GRIGNANESE: Certo, Tommasi, Pugi, Grosu, Bernardini, Colombo, Cascio, Nicolamarino, Confietto Stefano, Cotroneo, Confietto Simone. A disp.: Melani, Marincola, Patella, Peruzzi, Scalise, Tempestini, Schneider. All.: Stefano Sabatini
ZENITH AUDAX: Certa, Scarinzi, Zangirolami, Pannilunghi, Galella, Bazavan, Colantonio, Dalla Noce, Zani, Cardamone, Peroni. A disp.: Puggelli, Meli, Di Rosario, Castellani, Biancaccio, Vizzino, Romeo. All.: Gabriele Barbieri
ARBITRO: D’Amore di Prato
RETI: 4’ Zani, 19’ Confietto Si., 55’ Cascio

Nel big match di giornata si affrontano al “San Pietro” le due capoliste del campionato, cioè Grignanese e Zenith Audax, in una partita che oltre ad essere uno scontro d’alta quota è anche un derby sempre sentito. Cinquantasei punti per entrambe le squadre, testa della classifica in coabitazione, anche se la Zenith ha una partita in meno rispetto alla Grignanese. La partita è tesa e sentita fin dalle prime battute, e dopo appena quattro minuti viene sbloccata: Bazavan batte una punizione da posizione centrale, il tiro è molto forte e mette in difficoltà Certo che non trattiene, consentendo a Zani di insaccare sottomisura. Il vantaggio amaranto accende la partita e scatena l’immediata reazione dei padroni di casa, che organizzano una veloce ripartenza al decimo minuto con Confietto Si., che si fa trenta metri di campo presentandosi a tu per tu con Certa, che esce con buon tempismo e respinge in angolo; dagli sviluppi del corner la sfera giunge a Cotroneo appostato sui venti metri, ma la sua conclusione finisce alta di molto. Torna in avanti la Zenith e sfiora il raddoppio con Pannilunghi, che manda alto da pochi passi su azione d’angolo. Al diciannovesimo la Grignanese conquista un buon calcio di punizione sulla sinistra, della cui battuta s’incarica Cotroneo, che pennella una traiettoria a rientrare sul secondo palo, dove trova Cascio pronto a rimettere di testa al centro per Confietto, stacco vincente del numero undici e pareggio biancoblu. La Zenith non ci sta e prova subito a tornare in vantaggio costruendo un buon contropiede con Zani e Peroni, con il primo che serve in profondità il secondo, Certo in uscita rallenta l’azione del numero undici ospite che è costretto a decentrarsi arrivando comunque alla conclusione, i difensori però sono attenti e respingono la sfera, poi l’azione sfuma. Poco prima dell’intervallo punizione dal centro sinistra di Dalla Noce, tiro potente ma centrale e ben parato da Certo. Al rientro dagli spogliatoi grande occasione per la Grignanese su calcio piazzato con Cotroneo, che indirizza bene in porta una punizione dalla sinistra, ma la traversa gli nega la gioia del gol; rispondono subito gli ospiti con Peroni, che controlla bene al limite dell’area e gira a rete, pallone a lato. Al cinquantatreesimo lancio per Zani, che all’altezza della trequarti entra a contatto con Grosu, lo scontro viene ritenuto falloso e quindi l’arbitro assegna il fallo ai padroni di casa, scatenando le proteste della panchina ospite visto che l’attaccante era lanciato a rete. Passano un paio di minuti e la Grignanese ribalta il risultato: un’indecisione a centrocampo fra due difensori favorisce lo spunto di Confietto che s’invola sulla destra e, arrivato sui venti metri, serve al centro Cascio che ha seguito l’azione, controllo e destro piazzato a superare il portiere. Il gol del vantaggio spezza la partita, costringendo la Zenith a scoprirsi per cercare il gol del pareggio favorendo le ripartenze dei veloci attaccanti della Grignanese. Alla mezz’ora doppia occasione clamorosa per il pareggio ospite; Dalla Noce batte una gran punizione, ma Certo si oppone in modo egregio, il pallone resta nell’area piccola ed è ottimo per Zani che calcia a botta sicura, ma un altro grande intervento dell’estremo difensore di casa mantiene intatto il risultato, lasciando agli ospiti solo un corner. Negli ultimi tre minuti di partita la Grignanese ha due occasioni clamorose per chiudere definitivamente la partita, ma imprecisione ed egoismo giocano un brutto scherzo ai padroni di casa. Al sessantottesimo, Confietto manda in profondità Cascio che arriva bene davanti al portiere, ma al momento del tiro manca l’impatto con la sfera consentendo a Certa di parare senza difficoltà. Passano due minuti ed è ancora Confietto a ripartire improvvisamente arrivando fin dentro l’area, salta il portiere e poi tira, ma un difensore appostato sulla linea di porta rinvia evitando il gol; da annotare come Cotroneo abbia seguito tutta l’azione e, pur essendo libero a centro area, è stato ignorato dal compagno. Il triplice fischio del sig. D’Amore, autore di una direzione di gara impeccabile e di carattere, pone fine a una partita emozionante, ben giocata da entrambe le squadre che non a caso occupano le prime posizioni della classifica, che dopo la partita odierna è guidata in solitaria dalla Grignanese.
Calciatoripiù: posto che tutti i ragazzi hanno dato vita a prestazioni più che buone, nella Grignanese si sono distinti Colombo, un vero martello a centrocampo, Certo, il doppio miracolo nel secondo tempo ha sigillato il risultato, e Confietto Si., autore di ripartenze brucianti, del gol del pareggio e dell’assist per il gol di Cascio; nella Zenith, invece, prove sopra la media di Zani, pericolo costante per la difesa avversaria, Dalla Noce, sempre insidioso sui calci piazzati, e Peroni, abile nel proporsi in attacco.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social