Giovanissimi A: Mezzana – Viaccia 6-1

. . Nessun commento:
MEZZANA: Lustrini, Bettazzi, Borchi, Campagiorni, Bragagni, Xhika, Vita, Occhini, Guarducci, Papi, Delle Cave. A disposizione: Gaston, Bozzoni, Fratoni, Lo Giudice, Cerretelli, Calamai, Fabozzi. All. Guerrieri
VIACCIA: Bertelli, Masini, Melis, Becucci, Puggelli, Alioto, Di Santi, Hutinaj, Barisani, Sharka, Marangio. A disposizione: Leporatti, Del Priore, Mazzurco, Canè, Del Vicario. All. Lena
Arbitro: Spadini di Prato
Reti: 12’ Guarducci, 30’ Borchi rig., 33’ Vita, 38’ Delle Cave, 54’ Sharka, 58’ Lo Giudice, 64’ Cerretelli

Parte subito forte il Mezzana, che già al 3’ sfiora il gol del vantaggio con Guarducci, che si libera al tiro in area, ma il portiere sventa la minaccia grazie anche all’aiuto del palo. I padroni di casa continuano a premere e al 12’ sbloccano il risultato con Guarducci, che devia di testa una punizione di Papi battendo l’estremo difensore. Al quarto d’ora il Viaccia prova rendersi pericoloso con Barisani, ma il suo tiro viene parato in due tempi dal portiere. Il Mezzana prende campo e prima dell’intervallo segna due gol in rapida successione. Al 30’ Vita subisce fallo, forse fuori area, ma l’arbitro assegna il calcio di rigore, che viene battuto e realizzato da Borchi. Al 33’, invece, sugli sviluppi di un corner dalla sinistra Vita, appostato sulla destra in area, trafigge il portiere con un bel diagonale. Nel secondo tempo, dopo tre minuti Delle Cave porta i suoi sul 4-0 con un tiro dall’interno dell’area di rigore. Il Viaccia subisce il colpo, ma ciò nonostante poco dopo riesce a segnare quello che sarà il gol della bandiera con Sharka, che segna direttamente su calcio di punizione. Al 58’ l’arbitro assegna il secondo rigore della partita al Mezzana per fallo su Lo Giudice, che s’incarica della battuta ma si fa respingere il tiro, anche se ripara immediatamente all’errore ribadendo in rete la respinta. A cinque minuti dalla fine arriva anche il gol del definitivo 6-1, che porta la firma di Cerretelli, bravo a liberarsi sulla sinistra e a battere il portiere con un tiro preciso.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social