Coppa provinciale III categoria: Figline - Pietà 2004 1-3

. . 1 commento:
FIGLINE: Marson, Antonelli, Betti, Toni, Bellini, Mazzoni (83’ Matini), Forza, Giannotti (60’ Franchi), Vezzani (75’ Tirico), Mostratisi (70’ Priore), Ferraro (60’ Moriconi). A disposizione: Mencattini, Russo. All. Goretti
PIETÀ 2004: Fantappiè, Cangioli (66’ Romano), Ricci, Cupidi (66’ D’Alise), Iacobacci, Romoli, Memoli, Dell’Omodarme, Marchetti M., Covelli (60’ Orrea), Cavazzoni (53’ Manno). A disposizione: Marchetti G., Bernardo, Pierozzi. All. Pierozzi.
Arbitro: Vannucchi di Prato
Marcatori: 7’ Vezzani, 24’ Covelli, 82’ Manno rig., 86’ Memoli

Al “Chiavacci” si affrontano Figline e Pietà 2004 in una partita valevole per la coppa provinciale di Terza categoria. Sette minuti e il Figline passa in vantaggio: l’arbitro non sanziona un fallo a centrocampo a favore della Pietà e lascia proseguire l’azione, così Mostratisi serve Forza in fascia, cross al centro per Vezzani che colpisce di testa e batte il portiere avversario. La Pietà prova a reagire e lo fa con Dell’Omodarme, ma il suo tiro finisce ampiamente a lato. Al ventesimo bella azione ospite con Cupidi che lancia sulla sinistra Memoli, cross al centro per l’accorrente Cavazzoni, tiro di prima intenzione e bella risposta in angolo di Marson. Passano quattro minuti e la Pietà pareggia con Covelli, che devia sottomisura un bel passaggio di Marchetti. Continuano a premere gli ospiti e poco dopo sfiorano il raddoppio con Cavazzoni di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Figline torna a farsi vedere in attacco intorno alla mezzora, quando da calcio d’angolo, dopo una serie di batti e ribatti, Ferraro colpisce di testa la sfera che finisce contro il palo e poi viene catturata dal portiere. Le due squadre vanno all’intervallo sul risultato di 1-1. Dopo un tentativo velleitario di Cupidi, è il Figline a rendersi pericoloso per primo con Vezzani, che si fa respingere il tiro dopo un contropiede ben orchestrato. Il neo entrato Manno si fa subito vedere su punizione, ma Marson alza in angolo. Al 27’ proteste Figline per un tocco di mani in area sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma l’arbitro lascia proseguire. A  cavallo della mezzora due occasioni per la Pietà: prima Manno mette in mezzo un bel pallone che Antonelli devia in angolo rischiando l’autogol, poi Marchetti vede respinto sulla linea un tiro a botta sicura. Al 35’ la Pietà passa in vantaggio su calcio di rigore con Manno, dopo che un difensore del Figline aveva respinto di mano un tiro di Memoli. Lo stesso Memoli chiude definitivamente i conti quattro minuti più tardi, quando si inventa un gran tiro da fuori area che si insacca all’incrocio dei pali.

1 commento:

  1. è questo l'articolo che hai scritto per Calciopiù giusto? Scrivi bene... Bravo! Complimenti!!!
    Alessia

    RispondiElimina

Cantera Social