Terza Categoria: Grignanese - Sant'Agata 1-0

. . Nessun commento:
GRIGNANESE: Biancanelli, Baracchi, Gambassi, Di Rocco, Masoni, Biancalani, Viola, Albore, Biagioni, Bondi, Piscione. A disposizione: Ballhysa, Batisti, Nucci, Rossi, Fantoni. All.: Abatangelo
S. AGATA: Pavia, Toso, Giannini, Marchesini, Santoni, Braschi L., Frilli, Sacconi, Menichetti, Andorlini, Braschi M.. A disposisizione: Fabbri, Franconi, Cavalletti, Castelli D., Nuzzi, Castelli M., Giovannetti. All.: Castelli R.
Arbitro: Chiesi di Prato
Rete: Bondi

Parte subito bene il Sant’Agata, che chiude i locali nella propria metà campo alla ricerca del gol del vantaggio, trovando però un Biancanelli attento e reattivo a sbarrare la strada del gol. La Grignanese prova a rendersi pericolosa affidandosi alle ripartenze di Viola, ben neutralizzato dal diretto marcatore e quindi poco pericoloso. Una buona occasione per i locali capita sui piedi di Piscione, ma Pavia è attento e respinge la minaccia. Il primo tempo si chiude con la Grignanese in crescita dopo una prima parte di frazione in affanno e il Sant’Agata in calo dopo il forcing dei primi minuti. La ripresa inizia laddove si era chiusa la prima frazione, ma stavolta sono gli ospiti ad essere in difficoltà, dato che la Grignanese riesce ad affondare sulle fasce mettendo in difficoltà la difesa. Intorno a metà tempo la partita si sblocca: contropiede condotto da Di Rocco, che lancia Bondi in profondità, il numero 10 biancoblu si presenta davanti a Pavia e lo scavalca con un tocco sotto per la gioia dei padroni di casa; in occasione del gol i giocatori del Sant’Agata hanno a lungo protestato per un fuorigioco non fischiato, ma Bondi al momento del lancio è in posizione regolare. A questo punto la Grignanese sulle ali dell’entusiasmo prova a chiudere la partita prima con Biagioni e poi con Piscione, ma in entrambe le occasioni la difesa ospite risolve la situazione. Poco dopo il Sant’Agata rimane in dieci in seguito all’espulsione per fallo da ultimo uomo di Gianni su Biagioni lanciato a rete. Il Sant’Agata prova a rendersi pericoloso nonostante l’inferiorità numerica, ma la difesa biancoblu resiste. Nel recupero, Viola si fa 60 metri di campo in velocità saltando tre uomini e arrivando in area, dove Pavia lo stende provocando il rigore; sul dischetto va Bondi che però spara lato. Negli ultimi minuti di match gli ospiti restano addirittura in nove per l’espulsione di Castelli D. per doppia ammonizione. Dopo sette (!) minuti di recupero la partita si conclude con la Grignanese che mette a segno la seconda vittoria in campionato, salendo a quota nove punti in classifica.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social